Rock Hard: “Penis Barbecue”

Letteralmente inafferabile nella sua sbeffeggiante e camaleontica poliedricità, la proposta dei Give Us Barabba va approcciata senza preconcetti di sorta, in modo da riuscire ad assaporare compiutamente l’anarchica assenza di regole che contraddistingue la bizzarra estetica. Tale apparente confusione stilistica non prescinde tuttavia da elementi tecnici di pregevole fattura, tanto nei momenti in cui la band si protende verso la sperimentazione più avanguardistica, quanto nei passaggi caratterizzati da richiami che ammiccano di volta in volta al metal, al jazz o al progressive meno convenzionale. Passare in rassegna i singoli brani sarebbe quantomeno inopportuno, considerando le peculiarità che impreziosiscono ciascuno di essi: meglio lasciarsi tentare dalle languide spire che permeano Penis Barbecue, abbandonandosi al multicolore pout pourri di note e scenari che vivacizzano quest’album tanto inconsueto quanto geniale nella sua folle eccentricità. Lasciatevi tentare, non potrete più farne a meno!

review by Michele Martini

Rock Hard - Dicembre / Gennaio 2015Rock Hard - Dicembre / Gennaio 2015