Metallus: “Penis Barbecue”

E` sempre gratificante il piacere che si prova a scovare nel sottobosco musicale (italiano e non solo) realtà interessanti e fuori dai canoni come i veneti Give Us Barabba che tramite l’estroverso e piacevolissimo “Penis Barbecue” ci catapultano in un mondo chiaramente debitore verso il sound di Mr. Bungle, Estradasphere, Diablo Swing Orchestra e affiliati.
Insieme alla classica strumentazione rock, l’uso personale dei contrappunti di tastiera e fiati (“My Band Sax”) rende “l’avant-garde regressive metal” (la definizione è loro) una delle proposte più fresche sentite ultimamente anche se forse ancora migliorabile visto il tasso tecnico dei nostri.
Il cantato di Alessandro Numa è ovviamente schizzato il giusto per seguire le trame strumentali della band, ad esempio in “Devin Townsend” che come si può facilmente intuire è dedicata all’iconico artista canadese; sprazzi di prog metal alternati a sfuriate thrash fanno da contraltare ai momenti più melodici sempre all’insegna dell’ironia e di partiture mai prevedibili (“Io E Te Senza Di Lei”).
Numerosi gli estratti da cartoon, pubblicità e film, che fungono da interludio tra una traccia e l’altra e completano una quarantina di minuti davvero godibili e goderecci.

Rating 7.5/10

review by Alberto Capettini

Leggi l’articolo completo su metallus.it